Scegliere una cucina usata? Consigli da Design

Comprare cucina usata nuova

La cucina usata può essere una valida alternativa alle cucine nuove, dove si ha sia un risparmio economico oltre che anche del “materiale” per avere degli arredi da cucina di tendenza.

Rinnovare una cucina, acquistarne una per la prima volta o trasformare l’ambiente, è sicuramente una decisione importante. Gli arredi, anche se sono usati, hanno comunque un costo da sostenere. A questo punto è opportuno fare una buona scelta, ma come?

I Design hanno suddiviso i passaggi per comprare cucina usata in due macro “settori”, uno funzionale e l’altro estetico.

Una cucina deve essere un’ambiente facile da usare, dove ci sono elettrodomestici funzionali e anche a basso consumo. Iniziando proprio da questi, si deve pensare a quali sono gli elettrodomestici di cui sicuramente non possiamo fare a meno.

Gli elettrodomestici come il forno e il piano cottura possono essere a gas oppure a elettricità. I modelli con alimentazione elettrica, devono essere assolutamente in classe energetica A, per non avere dei rincari in bolletta. Mentre i modelli a gas, necessitano comunque di una manutenzione biennale.

Oggi esistono anche i piani cottura che sono a induzione che sono a basso consumo energetico, quindi convenienti al massimo.

Arredamento da cucina, risposte alle vostre domande

Arredamento da cucina

I trucchetti per avere una cucina che sia molto bella e funzionale, anche quando si ha poco spazio da usare, si concentrano sugli arredi presenti.

Punto 1. Preferire delle assi in legno da usare anche al posto dei pensili. Si parla di elementi realmente essenziali, che arredano già da soli. Il legno si può usare anche per creare un’isola da usare come piano di lavoro o come tavolo da colazione

Punto 2. Non potete fare a meno dei mobili da cucina? Allora verniciate e rendete lucide le ante. Si consiglia di usare dei colori diversi dalla struttura portante. Questo aiuta ad avere una cucina bicolore che è simpatica e molto funzionale.

Punto 3. Il tavolo e le sedie in cucina, sono funzionali. Diventano la prima cosa che si osserva. Per valorizzarle, usate della vernice o lacca trasparente sulla superficie e sulle gambe. La vernice li rende impermeabili, quindi facili da pulire, ma anche molto appariscenti.

Punto 4. I piani da lavoro chiamati anche Topper, devono essere o di marmo oppure di simil legno. Entrambi aiutano ad avere una superficie che è idrorepellente e resistente agli urti. Inoltre, rendono la cucina elegante e rustica.

Seguendo questi semplici consigli potrete anche comprare cucina usata è modificarla senza spendere molto. Anzi si consiglia di avere proprio una cucina usata in modo da poterla stilizzare e personalizzare come si vuole, ma senza mai scendere nel volgare o nel pacchiano.

I Designer puntano su 3 colori

La bellezza dello stile di una cucina usata non deve mai usare dei colori che sono troppo contrastanti.

I consigli dei designer sono quelli di sfruttare al massimo 3 colori e cercare di fare di tutto per riuscire a valorizzarli. Ovviamente, nelle tendenze attuali del 2020, si deve preferire il:

  • Colore legno
  • Nero rovere
  • Verde o azzurro pastello
  • Grigio

La scelta è varia. Per un’ambiente della cucina che sia molto piccolo, meglio preferire colori caldi, perché creano “movimento”. Si ha un’atmosfera maggiormente ariosa, ciò inganna lo sguardo sulla metratura ridotta.

colore legno

Per gli ambienti che sono grandi, allora optate per una serie di colorazioni contrastanti, immettendo anche il nero alternato a sprazzi di bianco.

Design nero rovere

Certo è che, se andate a comprare cucina usata non è detto che potete trovare quello che cercate. Ecco perché si consigli dei designer sono quelli di fare dei piccoli interventi di verniciatura. Questo regala un aspetto vintage, molto di tendenza è dallo stile intramontabile.

Twitter Facebook Google Plus

Tags, , , , ,

Authorcucina usata | Date16-06-2020